Scheda del Golosastro
GoloTrust: 7
Nuova Forchetta
Nickname: sappero
Età: 37-45
Residenza: Finale ligure
Sesso: Maschio
Home Page: N.D


Bugamatta
sappero ha scritto il 16 May 2009 alle ore 20:46
Provato il 15/05/09 In occasione del compleanno di un amico dopo un pò di tempo che non si andava, ci siamo recati in questo piccolo ma accogliente ristorante che sta raccogliendo consensi unanimi praticamente da parte di tutti i frequentatori. Il locale è piuttosto angusto pertanto non si può certo pretendere molta privacy data la obbligata vicinanza tra i tavoli comunque la titolare ci ha fatto accomodare a quello a noi riservato e ci ha porto prontamente i menù. Come vino siamo andati sul sicuro scegliendo un Fiano dei Feudi di S.Gregorio che portato alla giusta temperatura di servizio con l'abbattitore, si è dimostrato come sempre all'altezza. Come sempre fuori dal menù scritto ci sono diverse proposte del giorno in quantità limitata che vengono elencate a voce. Come antipasto noi abbiamo orientato la ns. scelta su alcune di queste che consistevano in 2 tartare di tracina (si poteva scegliere tra diversi pesci, presentati precedentemente al vassoio) e 1 porzione (n.5) di gamberi crudi di Imperia che abbiamo scelto di dividerci, accompagnati con un ottimo olio e 2 tipi di sale aromatico. Entrambi veramente squisiti e prodotti di altissima qualità. Gli altri 2 antipasti erano alla carta e consistevano in bocconcini di S.Pietro al limone con asparagi violetti di albenga in insalata(crudi), al ns. palato l'asprezza del limone era troppo predominante e alterava un pò troppo l'equilibrio dei sapori, piatto comunque gradevole. Primi piatti, 3 ravioli di pescato con sughetto di gallinella e 1 straccetti verdi alla pescatrice e bottarega, entrambi di ottima fattura e perfettamente assemblati, ottimi. Abbiamo deciso di saltare i secondi piatti nonostante le proposte fossero parecchio allettanti e siamo passati direttamente ai dolci. Prima della scelta ci è stato servito come pre-dolce, un deliziosissimo bicchierino di mousse ai frutti di bosco e gelatina al moscato Scelta dei Dolci: N. 3 zuccotti al cioccolato fondente con ripieno alla fragola e 1 schiuma di pere alla ricotta e cannella. Splendidi come composizione e meravigliosi al palato. N. 4 caffè con alcune coccole finali forse un pò meno all'altezza e da migliorare. Che dire, come al solito la Bugamatta non delude e giustamente è considerata da molti uno dei ristoranti migliori della zona. Certo qualche piccolo disagio un locale così piccolo è costretto a pagarlo, quasi impossibile trovare posto se non si prenota con largo anticipo, la vicinanza della cucina rilascia qualche odore di troppo nella sala, i tempi di servizio non sono celerissimi ma questo spesso è anche segno di qualità. Sul resto non si può che dire bene, cordialità dei titolari che accolgono sempre con il sorriso, posso testimoniare che ho visto personalmente accogliere senza battere ciglio una coppia che si è presentata alla 23,15 e non credo sia un atteggiamento a cui siamo tanto abituati. Ottima mano in cucina, materie prime eccellenti, equi ricarichi sui vini e prezzi in genere corretti. Successo ampiamente meritato e consigliato a tutti coloro che vogliano passare una piacevole serata all'insegna del buon cibo.
 
Gin
sappero ha scritto il 08 May 2009 alle ore 23:33
Provato il 08/05/2009. Dopo parecchio tempo,nonostante ne conservassimo un buon ricordo, siamo ritornati da Gin, un angolo di piacere a 360° che quasi non ti aspetti. Appena entrati il patron Marino ci ha accolti con la solita gentilezza ed affabilità e ci ha fatto accomodare. Probabilmente essendo Venerdì ci ha proposto un percorso degustativo scelto da loro e ci siamo fatti guidare senza alcun dubbio. Si è deciso di comune accordo di accompagnare il menù con una gradevolissima Barbera "Paolina" appena barricata quel tanto che basta per ammorbidire un pò i tannini senza prevaricarne gli aromi. Il menù esclusivamente di terra prevedeva: 3 Antipasti Tartare al coltello di Fassone ai 5 olii aromatici, in sostanza 5 piccole palline di ottima carne cruda condita con diversi condimenti partendo da un olio al basilico e finendo con l'olio al tartufo in una vera escalation di sapori: Ottima Flan caldo di polenta con taleggio e tartufo: Squisito Asparago violetto cotto al forno aromatizzato al timo : Notevole cottura perfetta 2 Primi Risotto ai carciofi aromatizzato al timo: Delicato e fragrante nelle consistenze Tagliolini alle ortiche con ragù di agnello: Veramente appetitosi 1 secondo: Tagliata di fassone con cremina al Blu di Frabosa (carne leggermente troppo cotta a ns. parere) comunque Molto buono e ben assemblato. Sorbetto al pompelmo rosa, Gradevolissimo Dolci: Per mia moglie, Sformatino al fondente veramente ottimo Per me Parfait alla liquirizia con albicocche al balsamico, accostamento azzeccatissimo e piacevolssimo per delicatezza. 2 Caffè. In sintesi, locale molto curato nell'arredamento, materie prime e preparazione di ottimo livello, servizio attento e garbato. Il prezzo decisamente equilibrato di €. 45,00 a testa non può far altro che consolidare l'ottima impressione generale. Un locale dove si percepisce una ricerca ed un impegno costante, Marino e la sua famiglia sono persone serie e al giorno d'oggi non è cosa da poco. Consigliatissimo per una cena romantica ma anche per altre occasioni dato che l'eleganza del locale non risulta impegnativa e fine a se stessa ma come conseguenza di una piacevole attenzione verso se stessi e verso i propri clienti.
 
Al pepe nero
sappero ha scritto il 09 March 2009 alle ore 13:55
Una "certezza" ecco la parola che prima di tutte mi viene in mente per definire questo locale che nel giro di pochi anni si è pienamente affermato come un vero e proprio punto di riferimento. Premesso che consigliare una buona pizzeria è forse più difficile che farlo per un ristorante, dal Pepe Nero difficilmente si esce insoddisfatti. Posso testimoniare personalmente l'attenzione del titolare sulla qualità delle materie prime che messe a disposizione di un grande professionista della pizza ne fanno un connubio sicuramente vincente. Il locale poi è molto accogliente, ordinato e pulito, con prezzi nella media che risultano convenienti se si pensa alla qualità degli ingredienti. Da provare assolutamente se non si vogliono sgradite sorprese che purtroppo di questi tempi non sono così rare!!
 
Mse Tutta
sappero ha scritto il 04 March 2009 alle ore 19:44
A mio parere il ristorante con il miglior rapporto qualità/prezzo della provincia, almeno tra quelli che conosco. Il setting è entusiasmante per bellezza ed eleganza. La notevole distanza tra i tavoli, i servizi immacolati con veri asciugamani e la chicca del piattino con gli stuzzicadenti, il tempismo assoluto nel servire a tutti i commensali i piatti contemporaneamente anche se tutti diversi , la qualità della cucina curata in tutti i dettagli, fanno dimenticare presto l'unica nota negativa riferita al vino e già menzionata nel precedente commento. Consiglio a tutti il menù completo poichè le porzioni sono calibrate alla perfezione. Locale ideale per una cena romantica. Da provare assolutamente!!!
 
Babette
sappero ha scritto il 04 March 2009 alle ore 19:20
Dopo un fallito tentativo a Capodanno 2007/2008 perchè chiedevano un anticipo sulla prenotazione che ci è sembrato di pessimo gusto anche perchè il rischio d'impresa se lo deve assumere il titolare e non i clienti, abbiamo deciso di fare comunque una visita a fine estate 2008. Locale che non ci ha esaltati perchè ci è parso prediligesse la forma alla sostanza. Alcuni piatti erano molto coreografici ma piuttosto complicati da consumare. A ns. parere è sembrato un pò troppo forzata la volontà di colpire ed appagare l'occhio andando un pò a discapito del resto. Location elegante, servizio di buon livello e piatti comunque buoni ne fanno in ogni caso un buon ristorante. Menzione particolare per i dolci decisamente superiori alla media sia nella composizione che nell'assemblaggio dei sapori. Prezzo nella media per la tipologia del ristorante.
 
Mostra tutti